“Cacciatori di fantasmi” di F. Monteduro

"Cacciatori di fantasmi" racconta le avventure di un piccolo gruppo di ghost hunter italiani: Matteo e Andrea, uniti dalla passione per il sovrannaturale, decidono di dedicarsi allo studio dei fenomeni paranormali, aiutati da Diego, sensitivo perseguitato da immagini spaventose che non riesce a spiegare, Emma, anche lei medium e sorella di Andrea, Alicia, la “scettica” del gruppo, trascinata suo malgrado nelle loro ricerche. Al centro, i luoghi infestati: Casale dei Pini, l’hotel Clarin e soprattutto il San Cataldo, ex…

Continua a leggere “Cacciatori di fantasmi” di F. Monteduro

“Ladykill – Morte accidentale di una lady” di A. C. Cappi

Nel 1997, le cronache mondane dell’estate europea ci raccontano di una coppia che sembra essere uscita da una favola: lui, affascinante e ricchissimo playboy egiziano, produttore da premio Oscar, innamorato di lei, la principessa triste, elegante, splendida quanto buona, impegnata nel sociale e nelle attività di beneficenza. La storia d’amore offusca la fama della famiglia reale inglese e tutto il mondo segue morbosamente la coppia. Ma una notte la favola si interrompe in modo drammatico: la macchina sulla quale…

Continua a leggere “Ladykill – Morte accidentale di una lady” di A. C. Cappi

“Cose da PuRminista” e “Cose da PuRminista – Il viaggio continua” di G. Caminiti

“Cose da PuRminista” è un divertente libricino autopubblicato da Graziano Caminiti, classe 1980, autista di un “puRmino” che accompagna da casa a scuola bambini e ragazzi dai tre ai tredici anni: uscito nel 2016, è stato seguito due anni più tardi dal secondo volume, “Cose da PuRminista – Il viaggio continua”. I due libri sono autonomi, benché nel secondo ritornino alcuni dei piccoli protagonisti del primo capitolo: entrambi raccolgono una serie di episodi divertenti con protagonisti i passeggeri del “puRmino”,…

Continua a leggere “Cose da PuRminista” e “Cose da PuRminista – Il viaggio continua” di G. Caminiti

“Il Diavolo di Malabotta” di P. Failla

Da molti anni Daniele e Roberto, funzionari della Guardia di Finanza, sono sul libro paga di Corrado Conti, imprenditore legato alla malavita. Per il rimorso di aver coperto abusi edilizi dagli esiti potenzialmente disastrosi, Daniele decide di costituirsi, ma Roberto lo affronta e, al termine di un violento litigio, lo uccide. Ben presto, il fantasma di Daniele inizia a perseguitare il suo assassino, in attesa che Roberto compia la “scelta giusta”, sotto lo sguardo minaccioso di un antico obelisco…

Continua a leggere “Il Diavolo di Malabotta” di P. Failla

“A volte si muore” di C. Vergnani

Tra le strade desolate di una periferia dove si aggirano bande di criminali mascherati, tanto pittoreschi quanto violenti, una cupa figura incappucciata lascia dietro di sé una lunga scia di sangue: il Bisbiglio. Crudele, inafferrabile, spietato, l’assassino ha come bersaglio i criminali che governano questa città allo sbando, ma nella sua guerra silenziosa e sanguinaria sono coinvolti, per caso, anche due antieroi che abbiamo imparato ad amare: Claudio e Vergy, nati dalla penna di Claudio Vergnani e tra i protagonisti…

Continua a leggere “A volte si muore” di C. Vergnani

“La notte in cui tutte le donne” di L. Silvestri

Il cambiamento avvenne nel 2016, quando la biologa Patricia Franklin, grazie a un virus, causò una mutazione improvvisa nel patrimonio genetico di tutte le donne in ogni angolo del pianeta; iniziò così una nuova era nella quale il genere femminile, “perfettificato”, divenne il “sesso forte”. Nel 2295, 279 anni dopo la mutazione Franklin, le donne hanno bellezza, forza fisica e, soprattutto, potere. In questa nuova società matriarcale e sessista vive Lisandro, giovane uomo timido e insicuro, alla ricerca del…

Continua a leggere “La notte in cui tutte le donne” di L. Silvestri

“Amatrice, dolce amara terra mia” di E. Moriconi

Si può scrivere per molte ragioni. Si può scrivere perché si ha un contratto di lavoro, perché si ha una commissione, perché ci si annoia. Perché si vuole comunicare qualcosa, per lasciare una testimonianza, per sfogarsi un po’. Si può scrivere semplicemente perché ci si è abituati. Oppure si può scrivere per amore. Ecco, questo libro è stato scritto per amore.Il 24 agosto 2016 un devastante terremoto ha scosso il Centro Italia.Centinaia di morti, milioni di euro di danni,…

Continua a leggere “Amatrice, dolce amara terra mia” di E. Moriconi